rivista di gnomonica... e dintorni


download riviste
dal n. 1 al n. 25


redazione


logo & locandine


come collaborare con la rivista


Errata Corrige



Editoriale del n. 25

Cari lettori, la nostra rivista è arrivata al 25° numero, un record per le riviste gnomoniche italiane!

Un articolo della Redazione tira le fila di questa avventura, presentando ai lettori e agli autori, i veri protagonisti, qualche considerazione sul contenuto della rivista (quantità e genere degli articoli, rubriche) e qualche cifra (scaricamenti on-line e acquisto di copie cartacee). L’elenco aggiornato dei contenuti di tutti i 25 numeri, in formato Excel, è disponibile tra i Bonus e consente una veloce ricerca di titoli e argomenti che possono essere di interesse.

Gli articoli di questo numero sono preceduti da un breve ricordo dei due amici che ci hanno lasciato: Mario Catamo ed Enrico Del Favero.

Ma vediamo in breve quali sono gli argomenti che vi attendono.

L’orologio orizzontale di Euporus ritrovato nel 1878 nel Circo di Aquileia è stato oggetto nel tempo di approfonditi studi e si è prestato a differenti interpretazioni da parte di numerosi studiosi: Paolo Albèri Auber torna a parlarci del monumento auspicando di essere di supporto ad una sua più completa e corretta interpretazione.

Riccardo Anselmi discute in dettaglio il tracciato e lo scopo di una delle cinque meridiane presenti in località Fornaci a Villafranca di Verona: all’esame la meridiana si rivela essere un quadrante da usarsi con la luce lunare e, unico al mondo, atto ad indicare le ore mancanti al tramonto della Luna.

I due articoli di Mario Arnaldi ‘Sul nome delle ore’ e di Fabio Savian ‘Era una notte buia e tempestosa’ avviano un ambizioso progetto, condiviso dai due autori, per l'approfondimento e la definizione degli orologi antichi e relativi sistemi orari, andando a coinvolgere a tutto campo l’uso di termini, più o meno precisi, diffuso nel nostro frasario gnomonico. L’intento è quello di riappropriarsi di una terminologia corretta e possibilmente di costruire un vademecum per la gnomonica italiana, che possa ambire anche ad un riconoscimento internazionale. Questo tornerebbe utile in particolare a Sundial Atlas, ma più in generale all'intera comunità degli gnomonisti.

Giuseppe De Donà ci presenta la bella meridiana analemmatica realizzata nella nuova piazza al Follo di Valdobbiadene, città natale del matematico e gnomonista Don Giovanni Follador; spiega le scelte operate nel posizionare i marcatori di levata e tramonto del Sole e ne evidenzia le conseguenze in termini di precisione.

Un articolo di Fred Sawyer, ritenuto di particolare interesse e già pubblicato sul Vol. 28 di Compendium a Giugno 2021, viene proposto al nostro pubblico nella traduzione italiana. In esso l’autore indaga le varie strategie che permettono di progettare un quadrante orizzontale azimutale con le linee orarie e diurne rettilinee, o quasi. La presentazione (in Power Point) esposta da Sawyer alla recente conferenza on-line della BSS è allegata ai Bonus anch’essa tradotta in lingua italiana.

Alessandro Gunella ci presenta il suo libro sull’Analemma, che trovate in regalo tra i Bonus: una lunga raccolta dei suoi studi sulle svariate applicazioni dell’Analemma nella gnomonica, dove ci racconta di “varianti” e soluzioni di casi particolari, a volte ingegnose e sorprendenti, affrontate da diversi autori del passato in particolare fra la fine del 400 e la fine del 600.

Giorgio Mesturini ha raccolto per primo e condivide con noi l’invito del figlio di Mario Tebenghi, Danilo, a visitare l’esposizione dell’interessante e composito materiale, da lui selezionato e organizzato in una sorta di piccolo museo, dedicato alla lunga attività gnomonica del padre Mario.

Seguono le usuali rubriche.

Buona lettura a tutti!

La Redazione


inviate commenti e suggerimenti a
redazione@orologisolari.eu